Luna calante di ottobre, che cosa seminare










 Home 
Tutti gli articoli
Con la luna piena  di sabato 19 ottobre entriamo in luna calante. La fase continua fino alla luna nuova di domenica 3 novembre. In questo periodo si possono seminare diversi ortaggi, tutti elencati in questo articolo

 

 

Ottobre è ancora un mese utile per iniziare un orto, se si sanno scegliere le verdure. Anzi, possiamo ritenerlo uno dei mesi migliori: gli ortaggi che si possono seminare in questo periodo sono tutti di facile coltivazione, e le aggressioni di parassiti e funghi si riducono molto rispetto al periodo caldo appena trascorso. Dunque, questo è un ottimo momento per rimboccarsi le maniche e cominciare

In questo mese il Kiwano è quasi pronto alla raccolta.
 
Con le fasi lunari di questo mese, le semine suggerite per il periodo di luna calante sono quelle riportate nella tabella qui sotto.

Tabella delle semine nel mese di OTTOBRE 2013
In LUNA CALANTE
Dal 19 ottobre  al 2 novembre

 

Ortaggio

Temperature

Operazioni  all’aperto

 

Minima di germina zione C°

Media di crescita

Operazione
(S= Semina  T= Trapianto)

Bieta a coste
e erbette

15

15-20

ST

Cavolo cappuccio

25-30

15-20

ST

Cavolo verza

25-30

15-20

ST

Cicoria a cespo

20-25

15-20

ST

Cicoria rossa
o radicchio

20-25

15-20

ST

Cima di rapa

25

15-20

S

Cipolla invernale

25-30

15-20

S

Finocchi

20-25

15-20

ST

Indivia riccia
e scarola

20-25

15-20

ST

Lattuga a cappuccio varietà di stagione

20-25

15-20

ST

Lattuga romana

20-25

15-20

ST

Rapa

25-30

15-20

ST

Scorzobianca

20

15-20

S

Sedano

20-25

15-20

ST

Spinacio

15-20

15-20

ST

Valeriana

15

15-20

S

 
 
 
 

E’ l’ora dei cavoli  e della Cima di rapa

I cavoli possono essere coltivati anche nei mesi estivi, ma molti preferiscono metterli in campo in questo periodo per due motivi validissimi. Il primo, è che vogliono riservare tutto lo spazio disponibile nell’orto  a pomodori, peperoni e melanzane, zucchine e fagiolini. Il secondo motivo è che i cavoli riescono benissimo anche l’inverno, quando gli ortaggi da mettere nell’orto non sono tanti come l’estate

L'ortica comincia ad essere invadente.Tuttavia qualche pianta va conservata perché sarà utilissima nella preparazione di macerati antiparassitari
 

La Cima di rapa preferisce clima mite ma continua la sua crescita anche fino a soli 5°C. Ama terreno sciolto, ph medio (6-7) ed esposizione soleggiata. La semina si può fare in campo in file distanti 40/60 cm e alla distanza di circa 15 cm sulla fila. In pratica, essendo il seme finissimo (300-400 semi per grammo) si semina in file ininterrotte oppure a spaglio, e si procede al diradamento quando le piantine sono alte almeno 4-5 cm.

Per saperne di più segui questi link:  

Coltivare le cime di rapa nell’orto  

Coltivare le cime di rapa in vaso
 
 
Due metodi per la semina di piselli: su righe continue oppure a postarelle
In questo periodo si devono scegliere gli ortaggi più resistenti al freddo. Ecco un piccolo elenco.

Ortaggi molto resistenti al freddo

Aglio
Asparago
Cardo
Cavolo di Bruxelles, Cavolo Cappuccio, Caviolo Verza o di Milano, Cavolo nero o Cavolo penna o Cavolo Toscano
Fava
Fragola
Porro
Radicchio
Rapa
Spinacio


Qualche contenitore alveolare e del buon terricio da semina sono necessari pe rla semina di piantine da trapiantare, anche per il  rimpiazzo di quelle che non sono emerse in campo
 
Mettete due o tre semi in ogni alveolo
 

Temperatura minima di germinazione e media di crescita

L’individuazione più puntuale delle date di semina è data dall’osservazione  della temperatura locale, nell’ambito del periodo preferito dalla specifica coltivazione. Ogni ortaggio ha una TEMPERATURA MINIMA DI GERMINAZIONE, al di sotto della quale la pianta non nasce (e spesso neppure al di sopra). Quindi prima di procedere ad una semina osservare la temperatura DI PICCO della propria zona, cioè quella più alta, in genere il pomeriggio, e confrontarla con quelle indicate nella tabella qui sotto.

Così pure per crescere ogni pianta ha bisogno di una temperatura diversa da quella di germinazione che definiamo TEMPERATURA MEDIA DI CRESCITA. Questa è data da una media ragionevole tra la minima notturna e la massima diurna. E’ ovvio che queste due non devono presentare picchi come zero gradi o quaranta gradi, in questi casi la media non è ricavabile. Cioè, l’intervallo tra la minima e la massima deve essere ragionevole.

 

 
Piselli pronti al trapianto
 
 
Questo articolo ti è stato utile? Clicca su  "Mi Piace"

 

Vuoi vedere la raccolta di tutti i migliori articoli pubblicati da Coltivare l'orto?La trovi qui

 
 
 

 

HomeTutti gli articoli          

 

Iscriviti alle News di Coltivare l'orto

Verrai subito reindirizzato alla pagina per scaricare tutti gli ebook gratuiti disponibili