File perfette per un orto bello da vedere - Coltivare l'orto

Vai ai contenuti

File perfette per un orto bello da vedere

Antologia > Tutti gli argomenti > Tecniche
 
 
File perfette per un orto bello da vedere

Tracciamento delle file
Quando si semina direttamente in campo, può accadere che la germinazione   imperfetta di molti semi crei un effetto antipatico, cioè la presenza di   tratti vuoti lungo la fila. In questo post suggerisco alcuni   accorgimenti per ottenere file perfette
Un esempio classico è quello dei piselli, che spesso sono capricciosi nella germinazione. In effetti i semi dei piselli risentono molto della mancanza di ossigeno, e può accadere che alcuni terreni,m specialmente quelli troppo sabbiosi o quelli troppo argillosi, si stringano troppo a ridosso del seme impedendone la respirazione. Naturalmente anche altre semine dirette risentono della mancata emersione di piantine.


Alcune piantine di piselli seminate nei vasetti contemporaneamente a quelle seminate in campo possono integrare eventuali mancanze sulle file


Le aiuole ben marcate sono separate da "vialetti" larchi circa 40 cm, che servono al passaggio dell'ortiolano ma anche allo scorrimento dell'acqua di irrigazione
Può capitare con tutti gli ortaggi che qualche zona della fila o dell’aiuola si dimostri desolatamente vuoto.
Può dipendere da moltissime cause:
-In quel tratto la semina è stata troppo profonda o troppo superficiale;
- gli uccelli hanno seguito la fila cibandosi dei semi;
- alcune larve hanno fatto la stessa operazione sottoterra;
- gatti o talpe hanno mosso il terreno in quella zona;
- umidità inadatta a fatto marcire o seccare i semi in quel tratto di fila.


Piantine di cime di rapa destinate al rimpiazzo di mancanza sulle file seminate direttamente in campo


Spesso l'orticello sotto casa diventa una buona occasione per liberare la fantasia e creare angolini decorativi, oltre che utili
Black Friday 2021
fino al 30 novembre
SCONTO 50%
su tutti i libri ed ebook della nostra casa editrice.




Ossigenazione dei semi dei piselli
Nel caso dei piselli, una buona pratica per favorire l’ossigenazione del seme consiste nel tracciare un solco appena un poco più profondo (circa 8-10 cm) e disporre sul fondo un paio di centimetri din terriccio da giardino. Su questo disporre i semi, coprendoli con altri due o tre centimetri di terriccio. Coprire poi il tutto con terra normale, e innaffiare moderatamente.


Fila di fagioli rampicanti seminata con la tecnica del filo teso tra due picchetti


Gli orti italiani nascono dalla tradizione dell'impero romano, quando ogni benestante aveva un "podere" nell'agro romano. La passione per la disposizione geometrica delle aiuole deriva dalla stessa cultura romana per le forme geometriche, che si manifesta già nei "castrum" o accampamenti militari, e prosegue nei giardini all'italiana del rinascimento.
File perfettamente dritte con filo e picchetti
Un orto ben progettato dovrebbe presentare vialetti e aiuole perfettamente dimensionati, secondo lo stile dei giardini all’italiana ed evitando la spontaneità tipica dei giardini detti all’inglese, dove le piante sono poste a caso senza rispettare nessuna forma geometrica.
In una corretta geometria dell’orto, la presenza di file di ortaggi non parallele, che si distanzianoo irregolarmente tra di loro, sono un vero schiaffo per il senso estetico di un vero hobbista.


Il proprietario di questo orto dimostra una grande passione e ricercas della perfezione nel suo hobby (foto dal web)
Per ottenere aiuole perfette e file parallele ben dritte si può usare il metodo antico ma sempre efficace del filo guida. Basta piantare due picchetti, uno all’inizio e uno alla fine della fila nascente, e tendere un filo tra i due picchetti.  Per i trapianti, si disporranno tutte le piantine perfettamente allineate al filo. Per le semine, si traccerà con una zappetta triangolare un solco seguendo attentamente il filo, e si lasceranno cadere i semi esattamente sul fono del solco.


I sentieri tra le aiuole sono pacciamati con telo nero. Ciò fornisce il vantaggio di una traspirazione del terreno moltio ridotta, e conseguente minore necessità di irrigazione. Inoltre, blocca la crescita delle erbe infestanti. Le file sono doppie, l'irrigazione si ottiene con un tubo di pkastica forato che scorre tra le due file.


In queste file di fagioli borlotti alcune piantine non nate sono state rimpiazzate riseminando in campo. Si nota lo sviluppo diverso: a breve le piantine riseminate verranno soffocate dalla vegetazione delle più grandi

E se poi alcuni semi falliscono?
Una fila con mancanze è un po’ come un bel sorriso con un dente mancante,  Ripetere la semina quando ci si accorge della mancata germinazione il più delle volte non produce effetti positivi anche perché le piante nate prima e più grandi rischiano di soffocare o di ombreggiare eccessivamente le più piccole. Comunque, la differenza sarà sempre visibile.


Anche qui i camminamentio tra le file sono pacciamati ma non con telo nero bensì con paglia. La pacciamatura può essere fatta con materiali diversi. I vantaggi sono quelli già descritti per la pacciamatura con telo nero
Un rimedio consiste nel seminare,  nello stesso tempo della semina diretta in terra, alcune piantine in vasetti singoli, nel nostro vivaietto, Sia i semi in campo, sua quelli nel vivaio, nasceranno più o meno contemporaneamente sicché sarà possibile, in caso di mancanze sulla fila, rimpiazzare i vuoti con le piantine cresciute nei vasetti e trapiantate con il loro pane di terra.


Piantine di fave destinate a rimpiazzare eventuali mancanze sulle file in campo


Molti spingono l'accuratezza geometrica fino a creare aiule che ricordano la tradizione dei giardini all'italiana




Molti invece preferiscono la tradizione inglese. Nella foto qui sopra un angolo di orto-giardino, con piante ortive, piante decorative e essenze aromatiche, accostate tra loro con gusto notevole, ma lontanissimo dalla tradizione italiana.

Buon orto a tutti !!!
Torna ai contenuti